• Cosa piace in particolare ai lombrichi del compost

  • Che quantità di cibo posso dare?

  • Devo aggiungere acqua?

  • Quanto liquido dovrebbe produrre il mio Hungry Bin?

  • Quando e come posso raccogliere l’humus di lombrico?

  • Caratteristiche di un Hungry Bin sano

Cosa piace ai lombrichi -  
e cosa no

I lombrichi da compost preferiscono una dieta equilibrata. Mangiano prima i loro alimenti preferiti, ma amano anche la varietà. Più piccoli sono i residui di rifiuti, più semplice risulta loro digerirli ed elaborarli. Mangiano la maggior parte dei rifiuti alimentari vegetali, come resti di frutta o verdura. Gli alimenti elaborati che contengono conservanti non vengono mangiati volentieri dai lombrichi.

Quantità più elevate di alimenti lavorati come pane, pasta e altri prodotti pastificati vengono spesso colonizzati da muffe e batteri più velocemente di quanto possano essere consumati dai lombrichi e pertanto devono essere sufficientemente miscelati con altri rifiuti organici. Ai lombrichi non piacciono grandi quantità di carne, pesce, latticini, agrumi o cipolle.

I lombrichi da compost mangiano anche rifiuti di giardino non legnosi ed escrementi. Si consiglia tuttavia di inserire nell‘Hungry Bin solo piccole quantità di rifiuti di giardino; ad es. l’erba fresca appena tagliata può surriscaldare l’Hungry Bin, creando dei problemi. Gli escrementi di animali carnivori vanno dati in pasto ai lombrichi solo in piccole quantità, evitando quelli di animali trattati con vermifughi.

Se si desidera utilizzare l’humus e il tè di lombrico per piante commestibili, non dare ai lombrichi escrementi di cane o gatto (rischio di trasmissione di parassiti intestinali).

Cosa piace ai lombrichi?

 

  • La maggior parte dei resti di frutta e verdura

  • Polpa di frutta centrifugata

  • Cibi cotti

  • Bustine di tè e fondi di caffè

  • Gusci d’uovo tritati

  • Scatole di uova fatte a pezzi

  • Ritagli di giornali (umidi) e di cartone

  • Peli e polvere dell‘aspirapolvere

  • Carta sporca, asciugamani, fazzoletti di carta

  • Erba tagliata in piccole quantità, piante erbacee

  • Ramoscelli, foglie, segatura e cenere del legno

Cosa non piace ai lombrichi?

 

  • Agrumi e scorze di frutta acida

  • Cipolla, aglio, porro, peperone

  • Carne, pesce e latticini

  • Pane, pasta e altri prodotti a base di grano molto diffusi

  • Grassi e oli

  • Carta extra lucida

Che quantità di cibo
posso dare?

I lombrichi possono mangiare ogni giorno quantità di cibo corrispondenti a metà del loro peso. La quantità di rifiuti organici che si possono mettere ogni giorno nell‘Hungry Bin dipende dalle dimensioni della popolazione di lombrichi. L’Hungry Bin può contenere circa 3 chili di lombrichi. Quando si inizia con 0,5-1 kg di lombrichi, occorrono da sei agli otto mesi per ottenere questa quantità.

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non occorre nutrire i lombrichi ogni giorno, ma è importante garantire che l’Hungry Bin sia sempre pieno per tre quarti.

Quando l‘Hungry Bin è sovraccarico di cibo e questo strato diventa troppo grande, alcuni rifiuti iniziano a fermentare prima che i lombrichi riescano a mangiarli. Ai lombrichi del compost non piace più il loro mangime se è fermentato, troppo pastoso o colloso, e ha un cattivo odore. In caso di rifiuti troppo fermentati, pastosi o collosi, può essere utile aggiungere nello strato più alto una piccola quantità di cartone spappolato.

Lo strato di rifiuti non mangiati non dovrebbe essere più spesso/più elevato di 5 cm. Se supera i 5 cm, sospendere l’alimentazione finché i lombrichi non abbiano mangiato tutto il cibo già presente.

È possibile eseguire un controllo scavando nello strato più alto e verificando la profondità dei rifiuti ancora intatti. In un Hungry Bin sano dovrebbe essere visibile già a 5-10 cm sotto la superficie un misto di lombrichi adulti e giovani, bozzoli e un primo humus di lombrico. Questo indica che le condizioni sono ottimali per la riproduzione dei lombrichi.

A 20 cm circa sotto la superficie, i rifiuti dovrebbero essere stati completamente trasformati in humus. L’humus pronto ha l’aspetto di compost di alta qualità e ha l’odore di terra di bosco.

Aggiungere di tanto in tanto materiale fibroso, ad es. cartone, carta, foglie morte, vecchi residui di potatura (marroni) o calce da giardino, per equilibrare l’acidità (pH) nell’Hungry Bin. Se la calce non è presente, è possibile spargerne una manciata ogni settimana sulla superficie.

In casi estremi occorre rimuovere completamente il cibo e riavviare tutto il ciclo dell‘Hungry Bin, perché può essere necessario molto tempo per il compostaggio di residui di cibo fermentati nell‘Hungry Bin.

Di massima è preferibile sottoalimentare i lombrichi piuttosto che sovralimentarli.

Dare ogni giorno piccole quantità di cibo e controllare che i rifiuti non ingeriti non si accumulino. Distribuire i rifiuti sulla parte superiore dell‘Hungry Bin.

Più i rifiuti sono piccoli e morbidi, più risulterà semplice per i lombrichi mangiarli; tuttavia, per consentire ai lombrichi di respirare (la loro respirazione avviene attraverso la pelle) non devono essere troppo pastosi. Durante la crescita della popolazione di lombrichi, la quantità di cibo va aumentata gradualmente. La loro riproduzione, infatti, è regolata dalla quantità di cibo ingerita.

 

È consentito aggiungere ogni giorno nell’Hungry Bin al massimo uno strato dello spessore di 2,5 cm di rifiuti organici.

Prestare attenzione a non sovralimentare i lombrichi!

È necessario raramente. I rifiuti organici hanno di regola un contenuto elevato di acqua che viene mantenuto nell’Hungry Bin. Il sistema dell’Hungry Bin fa defluire il liquido in eccesso (tè di lombrico) sotto forma di fertilizzante per piante, mentre nell’Hungry Bin resta umidità sufficiente per mantenere condizioni ottimali: umido, ma non bagnato. Tuttavia, se l’Hungry Bin dovesse asciugarsi, si può spruzzare un po' d’acqua all’interno dell’Hungry Bin.

Se si è aggiunto materiale asciutto, ad esempio pezzetti di carta o cartone, forse è necessario aggiungere un po' d‘acqua. La soluzione migliore è inumidire sempre cartone e carta. Fare attenzione a non annegare i lombrichi. La superficie non deve essere più umida di una spugna strizzata.

Se non si rabbocca regolarmente il tè di lombrico, è possibile che questo evapori prima di poterlo utilizzare.

Con popolazione completa di lombrichi e alimentazione regolare, l‘Hungry Bin produce giornalmente all’incirca mezzo litro di liquido. È importante che il liquido possa defluire in ogni momento nel vassoio di raccolta.

Se il tè di lombrico non si deposita nel vassoio di raccolta, è possibile che il contenuto dell‘Hungry Bin si essicchi (vedere sopra alla voce “Devo aggiungere acqua?”). Quando si mette nell’Hungry Bin carta o plastica, si rischia di intasare il filtro. Occorre rimuovere il fondo dell’Hungry Bin e controllare il filtro. Tenere inoltre presente che l’Hungry Bin non va esposto per lungo tempo ai raggi solari intensi. Spostare eventualmente l‘Hungry Bin in un luogo più ombreggiato.

Il fertilizzante liquido deve essere diluito con acqua (rapporto 1 per 10 di acqua) prima di spruzzarlo sulla terra delle piante.

Quanto liquido dovrebbe produrre l’Hungry Bin?
Quando e come posso raccogliere l’humus di lombrico?
Devo aggiungere acqua?

Affinché l’humus di lombrico pronto sia asciutto e compatto, andrebbe raccolto solo quando l‘Hungry Bin è pieno fino al bordo.

Rimuovendo il fondo, grazie alla forma conica dell’Hungry Bin, fuoriesce solo la parte inferiore, cioè l’humus di lombrico. Se l’humus è compatto e ha avuto tempo sufficiente per consolidarsi, dovrebbe essere in gran parte privo di lombrichi e consolidato, il che rende semplice prelevarlo. Il prelievo dell’humus prima che l’Hungry Bin sia pieno può agire negativamente sulla sua efficienza. Se si rimuove il fondo, prima che l’humus sia pressato in modo compatto, tutto il contenuto dell’Hungry Bin, lombrichi inclusi, può fuoriuscire.

Possono essere necessarie fino a 8 settimane prima che sia pronto e possa essere raccolto il primo humus di lombrico.

1. Rimuovere il vassoio di raccolta del tè di lombrico e versare il liquido in un contenitore adatto. 2. Aprire i fermi a scatto che fissano il fondo all’Hungry Bin. 3. Rimuovere dall’Hungry Bin il fondo che deve essere coperto di humus pronto di lombrico.

4. Girare il fondo e agitarlo energicamente per rimuovere l‘humus aderente. 5. Se necessario, pulire il filtro con un tubo d’acqua o con un po' d’acqua. 6. Rimettere il fondo nell’Hungry Bin, fissandolo con i fermi a scatto.

Nell’humus possono essere presenti ancora dei lombrichi, che possono facilmente essere separati dall’humus, prelevandolo dall’Hungry Bin e spargendolo sul coperchio capovolto. I lombrichi rimasti nell’humus si spostano negli strati inferiori, protetti dalla luce, dell’humus; lo strato superiore può essere rimosso dal coperchio e utilizzato per le piante. Lo strato rimanente con i lombrichi può essere semplicemente rimesso nell’Hungry Bin.

L’humus e il tè di lombrico possono essere utilizzati esattamente come il compost. È possibile, ad esempio, accumulare l’humus intorno alle piante oppure innaffiare il terreno con tè di lombrico diluito. L’humus puro può bruciare le radici delle pianticelle, se non viene diluito. Per le piante più piccole si consiglia in primo luogo di mescolare l’humus con la terra normale. Il pH dell’humus è neutro e pertanto è possibile utilizzarlo per la maggior parte delle piante. Basta una piccola quantità di humus o di tè di lombrico per rafforzare il rendimento e la salute delle piante.

Caratteristiche di un Hungry Bin sano

  • L‘Hungry Bin è quasi inodore.

  • Molto vicini alla superficie sono visibili molti lombrichi, compresi quelli più giovani.

  • A trenta centimetri sotto la superficie non sono più presenti rifiuti, ma solo humus di lombrico di ottima qualità.

  • Il tè di lombrico prelevato dall‘Hungry Bin dovrebbe avere un colore marrone torbido e quasi inodore.

 
 
 
 
 
 

È possibile scaricare qui il manuale completo di Hungry Bin in formato pdf (in inglese).

Messa in funzione dell‘Hungry Bin